Idee regalo per un Natale solidale

StelleAil
Dall’8 al 10 dicembre le stelle di Natale AIL in 4800 piazze italiane
6 dicembre 2017

Idee regalo per un Natale solidale

NataleSolidale

Gli auguri più sentiti sono gesti concreti di solidarietà e possono diventare un sostegno generoso.
Per questo sono sempre di più le aziende e i privati cittadini che augurano un Buon Natale scegliendo di sostenere la ricerca.
Di seguito alcune idee per rendere questo Natale, per voi e per tutte le persone che aiuterete, davvero speciale.

AIRC
Ogni anno in Italia 1.500 bambini e ragazzi fino a 14 anni si ammalano di cancro e oltre 800 sono i casi registrati nella fascia 15-18 anni. Si stima che nel quinquennio 2016-2020 saranno diagnosticate 7.000 neoplasie tra i bambini e 4.000 tra gli adolescenti. Grazie agli eccezionali progressi della ricerca, il bilancio è positivo nella maggior parte dei casi: l’82% dei bambini e l’86% degli adolescenti è in vita cinque anni dopo la diagnosi di tumore (Fonte AIRTUM). Ci sono però alcune patologie che colpiscono bambini e adolescenti per le quali la ricerca sta ancora cercando le giuste risposte.
Per dare un futuro a questi bambini e ragazzi è indispensabile continuare a investire sul lavoro dei ricercatori. È per questo che l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro è impegnata a sostenere progetti innovativi con l’obiettivo di rendere i tumori pediatrici sempre più curabili. Nel solo 2017 AIRC ha destinato oltre 4 milioni di euro per sostenere 55 progetti di ricerca in questo specifico ambito.
Scegliendo i regali e gli auguri natalizi dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro è possibile contribuire alla battaglia contro il cancro infantile.
Dalle confezioni regalo di cioccolatini alla simpatica mug in ceramica, dalle decorazioni per l’albero a all’agenda e ai biglietti (tradizionali ed elettronici) sono tanti i modi per partecipare a questo grande sforzo collettivo, mettendo sotto l’albero di Natale i regali e gli auguri di AIRC.

Per acquistare i regali solidali AIRC si può visitare la pagina
http://www.airc.it/aiutare-la-ricerca/natale-solidale/

AIL
Le Case AIL, realizzate nei pressi dei maggiori Centri di Ematologia, hanno lo scopo di ospitare i pazienti residenti lontano dal Centro di cura, con un loro familiare.
Una volta terminato il ricovero in ospedale, i pazienti non residenti che devono comunque sottoporsi a terapie in day-hospital per periodi spesso molto lunghi, possono proseguire le cure abitando in Casa AIL, evitando di pagare un alloggio o di effettuare viaggi faticosi e costosi.
La permanenza in una Casa AIL permette ai malati di affrontare il periodo più buio della loro vita in un luogo accogliente e senza la grave preoccupazione legata a problemi economici.
Il soggiorno è gratuito e l’Associazione sostiene interamente i costi grazie alla generosità di aziende e cittadini.
Il vantaggio per i malati e i familiari è anche di tipo psicologico perché soggiornare in Casa AIL è come vivere in famiglia recuperando le proprie abitudini: si condivide la propria storia con quella di altri ospiti. Grazie anche agli straordinari volontari dell’Associazione, non si è più soli a lottare contro una grave malattia, lontani da casa.
Negli ultimi 20 anni l’AIL ha realizzato Case alloggio in 36 province italiane mettendo a disposizione 430 posti letto e accogliendo ogni anno più di 3500 ospiti.

Per acquistare i regali solidali AIL si può visitare la pagina
https://shop.ail.it/natale-solidale-8/natale-privati-2.html

Fondazione Umberto Veronesi
Ogni anno, nel mondo si ammalano di cancro circa 250 mila bambini. In Italia, le nuove diagnosi di tumore sono circa 1.400 nei bambini fino a 14 anni e 800 negli adolescenti tra i 15 e i 19 anni (dati Airtum).
Le neoplasie pediatriche rappresentano ancora la prima causa di morte per malattia nei bambini e hanno un impatto drammatico sulle famiglie.
Si è fatto molto, il lavoro e l’abnegazione di medici e ricercatori hanno permesso negli ultimi quarant’anni di aumentare sensibilmente le guarigioni, arrivando anche al 90 per cento per alcune forme di leucemia.
La Fondazione Umberto Veronesi dal 2014 ha avviato il progetto Gold for Kids, per sostenere le cure mediche, la ricerca e promuovere una corretta informazione scientifica. Il progetto si svolge in sinergia con l’Associazione Italiana di Ematologia ed Oncologia Pediatrica (AIEOP) e la sua Fondazione (Fieop).
Quest’anno, per la prima volta, la Fondazione Umberto Veronesi mette a disposizione un’ampia gamma di prodotti solidali per sostenere la migliore ricerca scientifica.
Una linea speciale è stata dedicata a Gold for Kids, il progetto destinato a finanziare il lavoro dei ricercatori impegnati nell’ambito dell’oncologia pediatrica.

Per acquistare i regali solidali Fondazione Umberto Veronesi si può visitare la pagina
www.worthwearing.org

Lega del Filo d’Oro
Per un Natale all’insegna della solidarietà, la Lega del Filo d’Oro propone tante idee utili per fare un regalo originale e contribuire a sostenere i lavori di costruzione del nuovo Centro Nazionale dell’Associazione per dare una grande “casa” alle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali, raddoppiare i posti letto e diminuire le liste d’attesa
Scegliere i regali natalizi della Lega del Filo d’Oro significa contribuire a sostenere l’impegno dell’Associazione per l’educazione, la riabilitazione e l’integrazione delle persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali, migliorando la qualità della loro vita e evitando il loro isolamento. Il nuovo Centro Nazionale permetterà alla “Lega” di raddoppiare i posti letto e diminuire le liste d’attesa per i bambini e le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali.

Per acquistare i regali solidali della Lega del Filo d’Oro si può visitare la pagina https://momenti.legadelfilodoro.it/regali-solidali/natale